COVID-19. Topol (Estados Unidos): “Variante BA.5 la peggiora vista finara. Servono vaccini, mascherine, sistemi di areazione e distanziamento”

“La capacità infettiva di BA.5 è più simile a Delta che alla previous family di varianti Omicron. Questa relazione è degna di nota perché extends la nota proprietà di fuga immunitaria di BA.5 anche a una maggiore infettività”, spiega il foundatore e director del Instituto de Investigación Traslacional Scripps. I ricoveri in terapia intensiva ei decessi sono “disaccoppiati”, cioè non aumentao tanto quanto l’aumento dei ricoveri in area medica. Quedaba un problema per l’organizzazione e gestione ospedaliera dei casi.

11 LENGÜETA

“La variante BA.5 tiene una mayor evasione immunitaria rispetto alle altre sottovarianti di Omicron. La capacità infettiva di BA.5 è más similar a Delta che alla anterior family di varianti Omicron. Questa relazione è degna di nota perché extends la nota proprietà di fuga inmunitaria de BA.5 (che ha dimostrato di essere meno reattivo agli anticorpi monoclonali Evusheld rispetto alle precedenteti varianti Omicron) anche a una maggiore infettività da BA.5, spesso superiori a 10 day. L‘ho define the variant peggiore che abbiamo visto finora per la sua gravità di evasione immunitaria e trasmissibilità rispetto a qualsiasi variant precedente della Sars-CoV-2″.

cosí eric topol, fundador y director del Scripps Research Translational Institute, en un suo focus surla variant che da tempo già circolare abbondantemente anche in Europe. Topol specifica però di definee questa variant la peggiore “non perché provochi una malattia più grave, il che è ancora poco chiaro ma possibile data la sua caratteristica di infettività simile a quella delta”. Un dato, quest’ultimo, anche di difficile interpretazione visto che “il nostro muro immunitario fa una grande difference nel modo in cui percepiamo la malattia indotta da ogni successive variant”. Quello a cui assistiamo in molti Paesi europei e negli Stati Uniti è “un modello di aumento dei ricoveri per BA.5, ancora in crescita, ma per lo più ben al di sotto di quanto osservato nelle ondate precedente. La buona notizia è che, en general, i ricoveri in terapia intensiva ei decessi sono disaccoppiati, cioè non aumentaro tanto quanto l’aumento dei ricoveri”.

E in molti Paesi è così. “Oltre all’Europa e agli Stati Uniti – spiega lo scienziato statunitense – ci sono nuovi picchi di casi di BA.5 in Israele, Giappone, Singapore, Nuova Zelanda, Australia, Indonesia, Cina e Brasile. Molti di questi picchi di casi sono el acompañamiento también da un aumento dei ricoveri ospedalieri Negli Stati Uniti, mentre i casi confermati, che rappresentano solo une piccola frazione delle nuove infezioni effettive, si sono aggirati per settimane intorno ai 100.000, cè stato un aumento significativo dei ricoveri e dei ricoveri in terapia intensiva , anche se ben al di sotto dell’ondata iniziale di Omicron (ora si spingono a 40.000 invece di 160.000 ricoveri al picco BA.1)”.

Nella contea di San Diego, dove vivo, la seconda contea più grande della California – prosegue – c’è stato un recente raddoppio delle reinfezioni, e questa potrebbe essere una grossolana sottostima dovuta alla mancanza di segnalazione dei casi confermati dalla PCR. L’aumento delle reinfezioni non è affatto sorprendente, fecha las características de fuga inmunitaria che sono estabilidad estatal según BA.5. La nostra migliore protezione contro le infec- tion e le reinfezioni da BA.5 consiste ora in maschere di alta qualità e ben adattate, nella distanza fisica, nella filtrazione dell’aria, nella ventilazione e nella vaccinazione + richiami (come precedentemente esaminato)”.

Quanto ai prossimi vaccini aggiornati, Topol spiega che “nella migliore delle ipotesi, non ci sarà un richiamo specifico per il BA.5 prima di Novembre or dicembre e questo rappresenta una strategia fallimentare di ricerca di varianti, sapendo bene che il BA.5 non sarà il virus dominante en circolazione tra 5 o 6 mesi. che il virus non si attenua e non scompare. “, concluye.

11 julio 2022
© Riproduzione riserta


Altri articoli en Scienza e Farmaci

imagina_1

imagina_2

imagina_3

imagina_4

imagina_5

imagina_6

Quotidianosanità.it

Diario en línea
información de salud.

QS ediciones srl
IP 12298601001

Vía Boncompagni, 16
00187 – Roma

Vía Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)

Directora Responsable

César Fassari

Director editorial
Francesco María Avitto

Presidente
Ernesto Rodríguez

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riserti
– IP 12298601001
– iscrizione al ROC n. 23387
– registro Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riserta.
Política de privacidad

Leave a Comment