Nueva variante Covid, i segreti di Centaurus

Da qualche giorno si parla di a new variant di SARS-CoV-2 detta “Centauro”. Prima di tutto pritiamo atto che i virologi hanno preso esempio dai meteorologi. Un tempo le perturbazioni o le ondate di calore venivano indicó nelle pronóstico en maniera vaga indicandone la provenienza geografica. Oggi vengono invece chiamate con nomi molto più adatti para aterrorizar a la población como Caronte, Nerone, Lucifero. Lo stesso pare essere accaduto per le varianti virali che – fino a ieri indica esclusivamente con asettici numeri, o neutral lettere dell’alfabeto greco – per la prima volta assumono il nome di un personaggio mitologico, aprendo la strada a una narrazione estremamente più creativa ed eficaz desde parte di chi ha – per i motivi più diversi – la necesidad de crear el pánico y perturbar la tranquillità della gente.

Magrini: “Vacunatevi subtilo e poi rifatelo in autunno. Ma il Green Pass non tornerà”

por Elena Dusi



Detto questo, passiamo come semper ai fatti. La variante soprannominata “Centauro” ha venido vero nome la meno affascinante sigla BA.2.75. Questa variant, identificata per la prima volta in India all’inizio dello scorso maggio, sta attirando l’attenzione degli especialistai per diversi motivacion. Prima di tutto sta crescendo rapidamente, y en diversos nazioni sta aumentando a discapito della variant Omicron 2 (dalla quale deriva); in secondo luogo – semper rispetto a Omicron 2 – possiede numerose mutazioni che potrebbero conferirle alcune capacità indesiderate, comme la maggiore contagiosità, un’aumentata capacità di sfuggire alla risposta immunitaria e quindi di reinfettare i guariti ei vaccinati o addirittura una maggiore patogenicità, che potrebbe dare luogo tiene un síndrome clínico más grave con un efecto molto negativo.

Se osservate con atención il párrafo che avete appena letto, vi accorgerete che quasi tutti i verbi sono al condizionale. Infatti non è possibile, in base ai dati odierni, giudicare la pericolosità di questa variant. Diverse varianti che sembravano temibili si sono dimostrate tigri di carta, ma è anche vero che alcune di esse (pocket per fortuna) sono diventate effettivamente un problema. En ese momento non sappiamo abbastanza per valutare la situazione e non abbiamo alternativa se non continuare a osservare e studiare.

Tornando ai dati concreti, l’ente Europeo per il controllo delle malattie infettive (ECDC) divide la variante en tres categorías. La prima è quella delle varianti preoccupieri (variante de preocupación) per le quali abbiamo dati solidi che ci indicano che sono effettivamente pericolose e hanno la potenzialità concreta di avere a negative impact. La segunda è quella delle varianti interessanti (variante de interés), categoria che incluyen ceppi virali che, sulla base dei dati disponibili, potrebbero diventare delle varianti preoccupanti. Per questo bisogna tenere gli occhi ben aperti ed essere pronti ad affrontarle, ma la preoccupazione è prematura. Poi c’è l’ultima categoria, quella delle “varianti sotto osservazione” (variando bajo monitoreo): sono quei virus che sono apparsi da poco, hanno qualche elemento che li rende sospetti, ma al momento non esiste nessun elemento concreto che possa consenter di defineli pericolosi. Centauro è al momento classificato in questa ultima categoria. Nessuno è in grado di predict il futuro, ma ad oggi (ribadisco: ad oggi) l’ECDC ci dice che non esiste nessun dato che indichi per Centauro una maggiore trasmissibilità, una capacità aumentata di infettare di nuovo gli individui immuni e tanto meno un ‘aumentata gravità dell’infectione.

Detto questo, debido considerazioni. La prima è che la science non riesce, sobre la base del simple análisis de la secuencia genómica, para definir la propiedad de una variante, che appare dunque sui channel di informazione molto prima della caratterizzazione della sua pericolosità. Dobbiamo accettare il fatto che solo il tempo ci dirà se questa variant (and all the other di cui continueete a sense parlare, perché il virus non smetterà di generarle) è pericolosa o meno. Piense en el atteggiamento più corretto sia quello di una vigile tranquillità. Tranquillità perché non c’è ancora nulla che ci faccia pensare al peggio, vigilance perché dobbiamo essere pronti a reagire tempestivamente.

El segundo está en queto momento i peggiori nemici della variant “Centauro” sono due. Uno è il vaccino: funziona contro Omicron y siccome questa variant è “figlia” di Omicron è molto probable che fornisca protezione. Il secondo nemico del Centauro è invece inaspettato: è the variant Omicron BA.5, estremamente contagiosa. Per potere to walk Centauro dovrà essere più “quick” di lei, e questo non sarà easy.

Covid, informe Gimbe: rallentano i contagi, ma i decessi balzano del 49%



In sostanza, teniamo alta la guardia e combattiamo il virus con quello che abbiamo, che non è poco. Centauro è un’eventualità, Omicron BA.5 una realtà concreta dalla quale dobbiamo defenderci. Cautela nei luoghi chiusi e affollati, uso tempestivo di antivirali e vaccinazione (con terza e quarta dose) a tappeto sono le armi efficacissime che la science ci ha dato e che sarebbe un peccato non usare a causa di una pericolosa disinformazione.

.

Leave a Comment